Turismo, boom a luglio in Italia

Roma, 21 Giugno 2024 – Secondo l’Istituto Demoskopika il turismo in Italia avrà un luglio con ben 18,2 milioni di arrivi e 75,6 milioni di presenze, in aumento rispettivo dell’1,5% e dell’1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

 

I dati sono in crescita anche rispetto all’anno boom 2019: +4,8% di arrivi e +1,3% di pernottamenti. Forte l’impatto della spesa per il turismo, che dovrebbe toccare i 17,9 miliardi di euro, in aumento del 3,2% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Il caso

La Regione EmiliaRomagna assegna 200mila euro di budget in più alla Destinazione turistica Emilia per implementare la promo commercializzazione e attrarre più visitatori. L’ente abbraccia il territorio delle Province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia. “Dal prossimo autunno” – sottolinea l’associazione – “le risorse saranno maggiori, in modo che Visit Emilia possa implementare le sue attività turistiche, utilizzando gli strumenti più efficaci, dal digitale ai social, dai servizi televisivi agli eventi e ai convegni, per favorire la crescita di pernottamenti e soggiorni, con l’obiettivo di attrarre visitatori con alta capacità di spesa”.

«Un risultato davvero importantissimo» – commenta il presidente Simone Fornasari – «che dimostra la grande attenzione della Regione Emilia-Romagna nei confronti dell’Emilia, una destinazione di grandi eccellenze e una rilevante fonte di incoming turistico a livello regionale. Ci impegneremo affinché queste risorse vengano catalizzate nel modo migliore per incentivare la promo commercializzazione di tutto il territorio. Ringrazio a nome di tutti i rappresentanti delle amministrazioni della nostra destinazione l’assessore Andrea Corsini per la sensibilità dimostrata nei confronti dell’Emilia».

«Importante sottolineare» – aggiunge il vicepresidente Lorenzo Lavagetto – «che in pochi mesi dall’insediamento, questo consiglio di amministrazione ha già raggiunto l’obiettivo di un incremento consistente di risorse regionali a beneficio del territorio e della sua promozione. Stiamo lavorando da pochi mesi e abbiamo saputo dare, da subito, una risposta concreta alle polemiche sollevate da chi ci ha preceduto, alle quali abbiamo risposto con il lavoro di squadra e con i fatti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *